Coronavirus: morto uno degli assistenti spirituali di Medjugorje, Padre Ante Kutles


Come riferisce Slobodna Dalmacija, il sacerdote di Medjugorje Padre Ante Kutles, è morto all’Ospedale Clinico Universitario di Mostar ieri, sabato 18 aprile 2020.

Era uno di coloro che hanno preso il coronavirus nella famosa enclave croata in territorio bosniaco.

Questa è la quarta morte dallo scoppio della pandemia presso il comune di Čitluk e il decimo decesso nella contea di Herzegovina-Neretva.

Padre Ante Kutlesa era nato nella parrocchia di Prisoje, vicino a Tomislavgrad. Aveva studiato a Visoko, Sarajevo e Konigstein. Aveva prestato servizio a Konjic fino al 1974, dopo di che era andato in missione nello Zaire (l’attuale Congo). Era tornato nel 2017 in Bosnia Herzegovina e da allora era stato un apprezzato assistente spirituale a Medjugorje.

Padre Ante Kutlesa aveva celebrato la sua messa d’oro (cioè i 50 anni dalla prima messa) nel luglio scorso a Medjugorje.

MATTEO ORLANDO


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments