Un immunologo: “bloccare la messa con il popolo è infondato dal punto di vista medico”


[sg_popup id=”1003″ event=”inherit”][/sg_popup]

“Bloccare la messa con il popolo è infondato dal punto di vista medico ed è una grave offesa alla logica”.

Così ha dichiarato a La Fede Quotidiana l’immunologo prof. Raffele Numo.

“Non so con quale criterio il governo e i suoi esperti si siano mossi. Una celebrazione di funerale o una messa domenicale non hanno diversità infettiva. L’importante, in entrambe i casi, è mantenere il distanziamento sociale, mettere guanti e  mascherine, nel funerale non lasciarsi andare ad abbracci ed incontri ravvicinati, dare la comunione in mano. Inoltre, non capisco il numero 15 che fondamento scientifico abbia, forse lo hanno estratto al lotto o alla tombola”.

Per il professor Numo “la Cei dovrebbe farsi sentire di più perché dal punto di vista medico la posizione del governo non ha alcuna base credibile o sostenibile”.

 

AGGIUNGITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK. CLICCA QUI

SEGUICI SU TWITTER: CLICCA QUI

GGIUNGITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE. CLICCA QUI


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments