“Dio ha permesso il coronavirus per queste colpe di sacerdoti e fedeli”


 

Informazione Cattolica è, e sarà sempre, gratuita. Aiutaci, se puoi:

AGGIUNGENDOTI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK. CLICCA QUI
SEGUENDOCI SU TWITTER: CLICCA QUI
AGGIUNGENDOTI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE. CLICCA QUI

***

Continua la quarantena da coronavirus anche in questa Fase 2…

Ciò che più pesa non è la limitazione dei movimenti e l’isolamento a casa, ma le chiese ancora chiuse, niente Messe, niente Comunioni e Confessioni, eccetto casi limitati.

Perché Dio ha permesso?

Per le colpe dei Sacerdoti e dei fedeli: agli uni ha tolto le pecore, la cattedra e l’altare; agli altri la Sua Casa sulla terra.

Perché l’ha fatto?

Perché molti Sacerdoti sono increduli e mondani e le masse dei fedeli sono infedeli e idolatriche.

Gli uni e gli altri, delle celebrazioni liturgiche facevano spettacolo, culto agli uomini, lucro; dei Sacramenti, scempio; delle chiese, profanazione.

E Dio sta dicendo: “Basta!”, anche per non aumentare il nostro carico davanti alla Sua Giustizia. Speriamo che i veri fedeli e i santi Ministri sappiano dire alla Divina Misericordia: “Perdona, Signore, al tuo popolo e non esporre la tua eredità al ludibrio e alla derisione delle genti”.

Perché si dovrebbe dire fra i popoli: “Dov’è il loro Dio?” (Gioele 2,17).

Un sacerdote della Chiesa Cattolica


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments