Ecco le conseguenze per tutti noi se venisse approvato il ddl Zan-Scalfarotto


 

Cos’è e cosa non è l’omofobia e quali potrebbero essere le conseguenze per tutti noi se venisse approvato il ddl Zan-Scalfarotto?

Ne ha parlato durante l’ultima puntata di Diario di Bioetica la bioeticista professoressa Giorgia Brambilla.

Il ddl Zan-Scalfarotto è solo apparentemente contro quella che viene chiamata “omotransfobia”. Gli atti di violenza, infatti, sono già puniti – oltretutto con aggravanti, se l’offeso è disabile, omosessuale, ecc.

Se passa la legge, sarà tacciato e punito chiunque ha dei valori diversi da quelli imposti dalla nuova categoria LGBT: mamme e papà che educano i loro figli, sacerdoti e catechisti che trasmettono la fede, insegnanti che non inseriscono il gender nella didattica.

Avere opinioni diverse non rende tali idee automaticamente lesive; eppure sarà automaticamente stigmatizzato e punito al pari di un “razzista” chi oserà obiettare rispetto al pensiero dominante; il quale, per rendere tutti uguali, renderà alcuni più uguali di altri (Orwell).

QUI E’ POSSIBILE ASCOLTARE L’INTERA TRASMISSIONE


Subscribe
Notificami
3 Commenti
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

[…] Ecco le conseguenze per tutti noi se venisse approvato il ddl Zan-Scalfarotto […]

Che Dio ci aiuti

Non é assolutamente vero! Il ddl ci tiene comunque a salvaguardare il pluralismo delle idee. All’art. 1 lett. c dice: Ai sensi della presente legge, non costituiscono discriminazione, né istigazione alla discriminazione, la libera espressione e manifestazione di convincimenti od opinioni riconducibili al pluralismo delle idee, purché non istighino all’odio o alla violenza, né le condotte conformi al diritto vigente ovvero anche se assunte all’interno di organizzazioni che svolgono attività di natura politica, sindacale, culturale, sanitaria, di istruzione ovvero di religione o di culto, relative all’attuazione dei princìpi e dei valori di rilevanza costituzionale che connotano tali organizzazioni».
Quindi la libertà religiosa è perfettamente salvaguardata purché non istighi all’odio.