Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia: “sui fatti di Bibbiano abbiamo bisogno di verità e giustizia”


Chiusa l’indagine su Bibbiano: la Procura di Reggio Emilia ha chiesto il rinvio a giudizio per 24 persone nell’ambito dell’inchiesta Angeli e Demoni.

“Hanno provato in tutti i modi a minimizzare la vicenda, arrivando a spacciarla addirittura per un ‘raffreddore'”, ha commentato la leader di Fratelli d’Italia, l’on. Giorgia Meloni, “ma ora la giustizia sta facendo luce su questa terribile storia. Come promesso, continueremo a tenere accesi i riflettori sullo scandalo affidi: lo dobbiamo a tutti i bambini e alle famiglie coinvolte”.

Per Matteo Salvini, il leader della Lega, “quello che a sinistra è stato definito un semplice raffreddore ha prodotto 24 richieste di rinvio a giudizio. Su Bibbiano attendiamo le sentenze, come è giusto che sia, ma dal Pd e dintorni dovrebbero farsi un esame di coscienza per l’arroganza e la superficialità con cui hanno liquidato il dolore di troppe famiglie”.

“La notizia della richiesta di rinvio a giudizio per 24 persone nell’ambito dell’inchiesta ‘Angeli e Demoni’ è certamente positiva”, ha commentato Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia. “Sui fatti di Bibbiano abbiamo bisogno di verità e di giustizia. Occorre che le responsabilità siano accertate una a una, perché così deve agire uno Stato di diritto, di fronte a vicende che hanno distrutto intere famiglie. E perché è solo dalla verità piena che si potrà ripartire per impedire che fatti simili si ripetano”.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments