Monumento della Seconda Guerra Mondiale vandalizzato con scritte comuniste


Un monumento dedicato a soldati americani che morirono durante la Seconda Guerra Mondiale, sito a Charlotte, nella Carolina del Nord, è stato preso di mira dai vandali che hanno spruzzato vernici con simboli comunisti, compresi i famosi falce e martello.

I vandali che hanno mortificato i soldati che morirono mentre combattevano all’estero, hanno commesso il loro crimine presso il memoriale del cimitero di Evergreen nelle primissime ore di lunedì 22 giugno. Hanno anche scritto la frase: “Gloria al giorno dell’eroismo 19 giugno 1986”. La citazione fa riferimento a una rivolta del Partito comunista nelle carceri peruviane.

Wayne White, un veterano dell’Aeronautica Militare degli Stati Uniti, ha riunito un gruppo di volontari e ha iniziato a pulire il monumento dallo stesso lunedì mattina. Ha detto a Fox 46 che era sconvolto dal vandalismo perché copriva i 507 nomi di persone della contea del Meclemburgo che erano “veterani e meritano di essere ricordati con onore, rispetto e dignità”.

Un simile vandalismo in onore della rivolta comunista in Perù è stato registrato lo scorso anno su un monumento ai caduti nel Memorial Day a Lawrenceville, in Pennsylvania, e sul lato di un museo della prima guerra mondiale a Kansas City, Missouri.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments