Arcivescovo celebra esorcismo nel luogo dove è stata abbattuta una statua


Dopo che la statua di San Junípero Serra del Golden Gate Park di San Francisco è stata demolita dai manifestanti l’arcivescovo Salvatore Cordileone ha visitato il parco “luogo dell’offesa” per offrire preghiere, eseguire un esorcismo e compiere altri atti di riparazione, in risposta a quelli che ha definito “orrendi atti di blasfemia”.

“Ho sentito una grande angoscia e una profonda ferita nella mia anima quando ho visto questi orribili atti di blasfemia … che disprezzano il ricordo di Serra, che era un grande eroe, un grande difensore degli indigeni di questa terra; un santo che è stato una parte molto importante della mia vita spirituale. Sono cresciuto molto vicino alla prima missione che ha fondato a San Diego. Quindi questo atto ha inflitto una ferita molto profonda alla mia anima”, ha dichiarato l’arcivescovo.

“Questa è l’attività del maligno che vuole rovesciare la Chiesa, che vuole rovesciare tutti i credenti cristiani. Quindi offriamo quella preghiera e benediciamo questa terra con acqua santa affinché Dio possa purificarla, santificarla; affinché a nostra volta possiamo essere santificati”, ha spiegato Cordileone.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments