Lapidata e accusa. Un assaggio del “futuro” islamista


Jamshoro, Pakistan.

Waziran, 24 anni, è l’ultima vittima di un delitto d’onore che sta scuotendo il Pakistan. O per lo meno l’ultima in ordine cronologico tra quelli che squarciano l’omertà islamica.

La ragazza è stata lapidata e ripetutamente colpita con un bastone di legno, poi gettata irriconoscibile come immondizia.

Per l’omicidio sono stati fermati il marito e suo fratello che a loro volta accusano il padre della vittima, apparso disperato in un video.

Ecco le regole tribali che si fanno legge sulla base di diritti fondati su testi immodificabili e sanificati da secoli, un assaggio di quello che per qualcuno dovrebbe essere insindacabilmente il futuro, pena essere tacciati di razzismo.

Nessun Metoo, nessuno in ginocchio per Waziran.

 

Lorenzo Capellini Mion

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments