Marx crede che Bibbia e Tradizione non siano sufficienti: “imparare da movimenti sociali e scienza”


ll cardinale Reinhard Marx crede che per conoscere ciò che Dio vuole dirci oggi la Bibbia e la Tradizione non siano sufficienti ma che bisogna imparare dai movimenti sociali di liberazione e dalla scienza.

Secondo l’arcivescovo di Monaco e Frisinga, intervistato dalla radio Deutschlandfunk, la Chiesa deve leggere i segni dei tempi e “anche la Chiesa deve imparare”. E, secondo lui, la Chiesa dovrebbe trarre lezioni non solo dai testi biblici e dalle tradizioni ecclesiali, ma anche “dai movimenti di liberazione e dalle conoscenze scientifiche”.

L’ex presidente della Conferenza episcopale tedesca (DBK) ha anche detto che i movimenti di liberazione, da parte loro, dovrebbero integrare le loro attività con quello che la dottrina sociale cattolica chiama “bene comune”.

“Il mio intelletto ha dei limiti, il mio tempo ha dei limiti”, ha spiegato il cardinale. “Ci sono anche limiti linguistici e culturali. A questo proposito”, ha affermato, “non esiste assoluta libertà e autonomia. Inoltre, la completa libertà” porterebbe “non solo all’anarchia, ma anche alla violenza”.

La società libera e il rispetto reciproco non dovrebbero essere dati per scontati, ha continuato Marx. Molte persone si sarebbero abituate all’idea che “questo è in realtà un fatto così ovvio – e non lo è”.

La società deve stare attenta “a non ricadere in idee autoritarie di società omogenee in bianco e nero”.

Venti anni fa, non avrei pensato che “tali populismi e nazionalismi” potessero trovare il loro posto anche nella Chiesa, ha aggiunto Marx.

L’arcivescovo di Monaco teme che le disuguaglianze e le tensioni sociali possano crescere a causa della pandemia.

Molte persone che hanno già attraversato momenti difficili prima della crisi si trovano ora in una situazione ancora peggiore.

Allo stesso tempo, la pandemia ha dimostrato “quanto siano fragili le nostre vite, quanto siano preziose le nostre vite, che la libertà e la responsabilità si uniscano e che la libertà, una società libera, possa esistere solo quando le persone si prestano attenzione”, ha sottolineato Marx.

“La pandemia è stata una minaccia inaspettata. Esistono altre minacce alla libertà, ma forse abbiamo imparato quanto sia preziosa la libertà e quanti sforzi dobbiamo fare anche per preservare una cultura della libertà”.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments