Comunione e Liberazione presenta il Meeting per l’Amicizia tra i Popoli (Rimini, 18-23 agosto)


E’ stato presentato ieri il Meeting per l’Amicizia tra i Popoli, Special Edition, sul tema “Privi di meraviglia restiamo sordi al sublime”.

Si terrà al Palacongressi di Rimini dal 18 al 23 agosto.

“Un occasione”, afferma il presidente Scholz, “per condividere le tante domande sulla sofferenza e la vita emerse durante la pandemia”.

La manifestazione, ha sottolineato il presidente della Fondazione Meeting, Bernhard Scholz, potrà essere una grande occasione, dopo la pandemia, per affrontare con speranza alcuni temi, “tra cui la ripresa di un’economia più sostenibile e giusta, una convivenza sociale dignitosa, una politica nazionale ed europea al servizio dell’uomo”.

Il Meeting si terrà in modalità “blended”, trasmesso cioè sulle piattaforme digitali, mentre alcuni eventi si terranno con presenza di pubblico.

Tra i relatori, il premio Nobel per la pace 2006 Muhammad Yunus, intellettuali e opinion leaders come Sabino Cassese, Umberto Galimberti, Enrico Letta, Ermete Realacci, Luca Ricolfi, Luciano Violante, Joseph Weiler, che terrà la relazione sul tema del Meeting 2020, il presidente della CEI monsignor Gualtiero Bassetti, il presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione don Julián Carrón, gli scrittori Paolo Giordano e David Quammen.

Tra i rappresentanti delle istituzioni invitati, il presidente del Parlamento europeo David Sassoli, il commissario europeo per gli Affari economici Paolo Gentiloni, i ministri Paola De Micheli, Roberto Gualtieri e Roberto Speranza. E ancora i presidenti di diverse regioni e parlamentari di tutti gli schieramenti.

Tutte le sere in cartellone spettacoli, da Dostoevskij a Fellini, con varie produzioni originali, e le mostre, molto amate dal pubblico del Meeting.

Emmanuele Forlani, il direttore del Meeting di Rimini, ha parlato dell’iniziativa 2020 con Radio Vaticana Italia. QUI L’AUDIO-INTERVISTA

,


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments