“Omofobi per legge? Colpevoli per non aver commesso il fatto”


“Omofobi per legge? Colpevoli per non aver commesso il fatto”. Questo è il titolo del libro curato dal Centro Studi Livatino che verrà presentato il prossimo 14 luglio alle ore 17:30 a Palazzo Maffei Marescotti in Roma. Steadfast insieme ad altre associazioni ha aderito all’organizzazione di questo importante evento, iniziando così una campagna di opposizione a proposte di leggi liberticide. Tramite questo volume vogliamo fornire gli elementi essenziali per affrontare questo annoso tema in chiave giuridica escludendo qualsiasi riferimento di ordine religioso o confessionale. Infatti alla Camera dei Deputati è in corso l’esame per la proposta di legge Zan che vuol, apparentemente, avere come obiettivo il contrasto all’omo-trans fobia, ma di fatto operando per silenziare l’opinione pubblica, attaccando direttamente la libertà di espressione e di pensiero. In realtà la legge, tramite il suo codice penale, già tutela le persone, punendo qualsiasi tipo di discriminazione, diffamazione e violenza. È evidente quindi che il PDL Zan è solo una scusa per mettere un bavaglio all’opinione pubblica. Ad oggi corriamo l’effettivo rischio che se passasse questa linea liberticida, la libertà democratica nel nostro Paese, sarebbe in serio pericolo.
Sara possibile partecipare in presenza all’evento anche se i posti sono quasi esauriti (inviare una email a info@centrostudilivatino.it). Per chi non potrà esserci sarà possibile seguire tramite la diretta Facebook dalla nostra pagina Steadfast.


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

questa legge non è uno scudo per proteggere qualcuno, ma una potente arma per colpire molti