Thomas, 11 anni, rapito dai soldati dello Stato Islamico, cerca di stabilizzare i suoi traumi


Thomas, 11 anni, è un ragazzino Yazida di Shigal che fu rapito dai soldati dello Stato Islamico e ora si trova in un (TSP), un centro per la stabilizzazione dei traumi, vicino a Mosul.
Thomas, a cui apparentemente al mondo è rimasta solo la sorella Saadeh, fu portato in salvo da un membro dell’ISIS quando quest’ultimo si arrese.

Nessun altro bambino che fu rapito con lui è sopravvissuto.

Mentre il mondo si voltava dall’altra parte.

Foto di Afshin Ismaeli

 

Lorenzo Capellini Mion


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments