Il Giappone vuole aiutare 87 aziende a lasciare la Cina. Prendiamo appunti…


Come parte del piano di sollievo per recuperare dalla crisi dovuta al virus di Wuhan, il Ministero dell’Economia, del Commercio e dell’Industria giapponese ha annunciato che 87 aziende riceveranno un totale di 70 miliardi di yen, circa 653 milioni di dollari, per lasciare la Cina.

L’incentivo servirà a traslocare in paesi alleati (ottimo il piano di prestiti a loro dedicato) e soprattutto a riportare in Giappone le proprie linee produttive.

La strada maestra. Io prenderei appunti…

Lorenzo Capellini Mion

(Nella foto Shinzō Abe, Primo ministro del Giappone)


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments