Morto Gianrico Tedeschi, volto di teatro, varietà e pubblicità in tv con Carosello


E’ morto a Pettenasco (Novara), Gianrico Tedeschi, decano del teatro italiano, attore che ha lavorato con i più grandi registi (Visconti, Strehler ecc.) e volto del varietà e della pubblicità in tv con Carosello.

Lo scorso 20 aprile aveva compiuto 100 anni e fino a non molto tempo fa recitava ancora a teatro.

Mi ricordo di lui perché quando avevo una quindicina di anni vidi in TV “Il Cardinale Lambertini” (poi Papa Benedetto XIV).

Da lì capii che era “simpatico”, anche negli spot di Carosello e probabilmente il fatto che sia durato un secolo significa che amava la vita.

A mio parere l’ingrediente indispensabile è l’ironia che aiuta se stessi e pure gli altri, in questo caso gli spettatori, a portare meglio i fardelli della vita.

Noto che alcuni che non hanno nulla in testa tranne l’ideologia, gli zombie insomma, della carriera sublime di un grande attore ricordano solo la prigionia e l’antifascismo.

Ma questa volta non ce la fate a farmelo diventare antipatico post mortem, perché per un attore parla una carriera teatrale e ciò che ha saputo trasmettere, immedesimandosi nei personaggi che ha interpretato, non l’appartenenza politica che peraltro poco mi interessa.

Poco, ma al notiziario della Lombardia, la sua terra dico, mica della Giamaica, l’hanno data come ultima notizia, quindi mi sa che Gianrico Tedeschi non era un soldatino dell’esercito del nulla, e allora mi fa ancora più piacere ricordarlo.

Attilio Negrini

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments