Trump si scaglia contro le élite finanziarie: “la globalizzazione le ha reso molto ricche”


In Ohio Donald Trump ha tenuto il discorso più importante da quello fondamentale del 2016 a Pittsburgh che conteneva i punti cardini della sua futura Amministrazione.

Promesse a cui è stato fedele diventando il presidente più conseguente a se stesso di ogni epoca.

Nel discorso presso la Whirlpool ha elencato le nuove promesse che lo legheranno ai cittadini americani per i prossimi 4 anni.

I media come fecero per il discorso dei 6 punti di Pittsburgh lo ignoreranno, per poi fingere sorpresa, trattandolo come un leader improvvisato e senza visione quando è vero tutto il contrario.

Prendetevi il tempo di leggerlo (in inglese qui: https://www.whitehouse.gov/briefings-statements/remarks-president-trump-whirlpool-corporation-manufacturing-plant/), troverete molte risposte alle vostre domande, su tutti i temi caldi presenti e futuri.

Io non voglio che la pensiate come me ma leggetelo e fatevi una vostra opinione autonoma. Pensate con il cervello con cui siete nati, non delegate la pena di pensare al vostro posto alla Clown News Network che ci vuole ignoranti, plagiati e schiavi.

Io ve ne propongo uno stralcio, che contiene una premonizione che mette anche un po’ di inquietudine
“Nel mio discorso avevo avvertito che i nostri politici hanno perseguito in modo aggressivo la politica di globalizzazione, spostando i nostri posti di lavoro, la nostra ricchezza e le nostre fabbriche all’estero. Ho spiegato quella globalizzazione: questi sono i globalisti. Non mi piacciono troppo i globalisti, ma io non piaccio a loro. La globalizzazione ha reso le élite finanziarie, che donano ai politici, molto ricche, ma ha lasciato milioni e milioni di nostri lavoratori con nient’altro che povertà e angoscia e le nostre città con fabbriche e impianti abbandonati.
In questi anni abbiamo compiuto progressi straordinari nell’invertire la pericolosa marea del globalismo…
…. “Quindi ho molti nemici là fuori. Questa potrebbe essere l’ultima volta che mi vedrete per un po’….
Ho molti nemici molto, molto ricchi, che non sono contenti di quello che sto facendo. Ma immagino che abbiamo una possibilità per farlo, e nessun altro presidente farà quello che faccio io… Nessuno.
E ci sono molte persone infelici, sono persone molto ricche e sono molto scontente.”

Gira una foto dello staff della Casa Bianca che inusualmente si raduna per salutarne la partenza verso l’Ohio, non so dire altro ma se da oggi in poi per un po’ non lo vedessimo sapremmo il perché.

Perché più volte hanno provato ad ucciderlo, perché vogliono colpire lui ma l’obiettivo siamo noi. Lo aveva detto, sarà un agosto molto caldo.

Lorenzo Capellini Mion

(nella foto con Donald Trump)


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments