Al-Shabab continua a mietere vittime per imporre la Sharia in Somalia


Almeno otto soldati sono stati uccisi e altri 14 feriti dopo che un attentatore suicida si è fatto esplodere in un veicolo carico di esplosivo alle porte di una base militare nella capitale della Somalia, Mogadiscio.

Il gruppo fondamentalista al-Shabab, “la gioventù” che, duole ricordare, abbiamo recentemente finanziato per la famosa “liberazione”, ha rivendicato l’attacco contro i militari definiti apostati.

Da molti anni al-Shabab, una costola di al-Qaeda, combatte per rovesciare il legittimo governo della Somalia per imporre la Sharia in un susseguirsi di massacri di civili, di soldati somali e di truppe dell’Unione Africana, con esposizione dei cadaveri dei soldati come trofei insieme ai loro effetti personali, tra cui la Bibbia.

Personalmente non ricordo hashtag, rivolte, inchini, né li vedrò.

 

Lorenzo Capellini Mion

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments