Il governo ceco pone il veto alla legalizzazione dell’eutanasia per la terza volta


Il governo ceco ha posto il veto alla legalizzazione dell’eutanasia per la terza volta.

Pochi giorni fa il governo ceco ha bloccato un nuovo tentativo parlamentare di depenalizzare l’eutanasia.

Il disegno di legge era stato presentato dai deputati del partito “Alleanza dei cittadini scontenti” e del Partito Pirata. I deputati avevano proposto un quadro giuridico per la legalizzazione del suicidio assistito nel caso di pazienti adulti con malattie terminali o lesioni che non desiderano sottoporsi a cure palliative, a condizione che abbiano preso la decisione da soli, volontariamente e senza coercizione.

Nel 2019, il presidente della Repubblica Ceca, Milos Zeman, aveva dichiarato che se l’eutanasia fosse approvata avrebbe posto il veto alla legge e così ha fatto. In precedenza, nel 2008 e nel 2016, progetti simili erano stati respinti.

La proposta di depenalizzazione è stata presentata al Ministero della Giustizia e al Presidente del Consiglio Legislativo. Vera Prochazkova, la principale sostenitrice del disegno di legge, ha affermato di essere stata influenzata dalla sua esperienza personale e dalla legge simile approvata nei Paesi Bassi nel 2002.

Nella Repubblica Ceca, l’ eutanasia è considerata omicidio e tale rimane, almeno fino al prossimo attacco delle lobby pro morte.

 

Angelica La Rosa

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments