Non ci salva la mescolanza delle fedi, né il Nuovo Ordine Mondiale globalista e massonico


XX Domenica Anno A.

C’è oggi nel mondo una spinta alla globalizzazione, anche a livello religioso.

Ci sono diverse religioni; perché ci si possa unire a livello planetario, si propone la religione abramitica per i tre monoteismi (ebraismo, cristianesimo, islam) e la religione della Madre Terra con tutti gli altri, condita di ecologismo; tutti infatti, viviamo grazie alla terra, si dice: uomini e bestie, piante e animali, mari e monti; e tutti siamo interconnessi. Solo da questa visuale potrà nascere un nuovo umanesimo e l’ordine mondiale.

Ma tutto questo è sbagliato, perché la salvezza viene dal Signore, che ha fatto cielo e terra.

Dio ha formato il popolo eletto e promesso il Messia per salvare tutte le genti.

I vari popoli saranno salvati dalla maledizione se aderiscono all’unica fede rivelata dell’unico Dio e al suo Cristo.

Purtroppo gli ebrei calpestarono la Legge di Dio e rifiutarono Gesù, suo eletto.

Egli venne per annunziare il suo Regno a tutte le genti.

Una donna cananea, fuori dei confini d’Israele, strappa a Gesù il miracolo della liberazione e guarigione della figlia, tormentata dal demonio.

Gesù è l’unica salvezza offerta all’uomo; non ci salva né Abramo né Mosè, né la mescolanza delle fedi, né la scienza né l’ecologia, né tanto meno la Madre Terra o il Nuovo Ordine Mondiale, globalista e massonico.

 

Padre Giuseppe Tagliareni

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments