Obama e le accuse più infamanti mai formulate da un ex Presidente al suo successore


Intervenendo mercoledì scorso a Philadelphia, alla fine della terza giornata della Convention democratica, l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha tenuto un discorso la cui parte principale sono state le accuse più infamanti mai formulate pubblicamente da un ex Capo di Stato americano al suo successore. Ritto dietro un podio, infatti, l’ex presidente Usa ha addirittura lanciato un appello popolare contro il Tycoon: «Se non lo fermiamo, Donald Trump raderà al suolo la democrazia americana».

Il 30 luglio su Radio Padania Libera, nel corso della trasmissione “Potere al Popolo” di Sammy Varin, Giuseppe Brienza, giornalista e nostro collaboratore, nel presentare l’ultimo numero del mensile il Borghese (7 – luglio 2020, pp. 80), rivista fondata nel 1950 dal genio del grande giornalista e scrittore Leo Longanesi, si è soffermato sull’editoriale del direttore Claudio Tedeschi, dal titolo “Black Power: il falò delle nullità”. L’articolo tratta della polemica-principe che ha imperversato in questi ultimi mesi, ovvero le accuse di razzismo, inadeguatezza e autoritarismo nei confronti del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, a nemmeno 100 giorni dalla data delle nuove elezioni per la Casa Bianca.

Per ascoltare l’audio dell’intervento, di 15 minuti, si può CLICCARE QUI: https://soundcloud.com/carlo-meconi/black-power-il-falo-delle-nullita

 

Angelica La Rosa

 


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

W Trump!!!! Via l’Elite mondialista anticattolica e abbracciata alla cultura di morte (satana!)!!!!