Il fondamento è Cristo, non possono esserci altre “pietre” (come le religioni pagane)


 Il fondamento invisibile di tutta la Chiesa è Cristo, Figlio di Dio: su di Lui solo il Padre Dio mette il suo sigillo e concede la vita divina e la salvezza.

Non ci possono essere altre “pietre”, (come le religioni pagane). Su questo fondamento incrollabile, Dio ha posto gli Apostoli: essi professano il Cristo e sono i primi collaboratori di Dio.

Poi vi sono altri: maestri, predicatori e profeti. In tutti questi opera l’unico Dio, di cui sono semplici servitori. Così la costruzione di Dio è solida.

Ma guai se si fomentano divisioni: nascono subito i partiti e si cominciano a fare la lotta tra di loro. Così avveniva a Corinto, dove uno diceva: “Io sono di Paolo”, e un altro: “Io sono di Apollo” (1Cor 3, 4), dimostrando di essere “carnali” e niente affatto spirituali.

Le divisioni nella Chiesa non vengono da Dio, ma dal suo Nemico, che semina zizzania. Tali sono l’invidia e la discordia, che ammorbano tante comunità. Per questo è necessaria la purificazione del cuore.

Gesù è il primo evangelizzatore del Regno di Dio che viene: lo dimostra cacciando i demoni, guarendo ogni sorta di malattie e infermità. Lì dove opera Lui, non possono mancare conversioni, liberazioni, guarigioni. Questi sono frutti buoni.

Come mai nessuno si scandalizza se in tante comunità questi frutti non ci sono e lì invece, dove abbondano, tanti dubitano?

 

Padre Giuseppe Tagliareni

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments