Cosa succederebbe in Congo se un’italiana aggredisse un politico del posto?


Una giovane congolese ha strappato la catenina del rosario a Salvini, aggredendolo.

Naturalmente finirà tutto a tarallucci e vino. E diventerà un’eroina dei media e della sinistra etnomasochista.

Vi immaginate cosa succederebbe in Congo se un’italiana aggredisse un politico del posto? Immaginiamo cosa le succederebbe? Le farebbero molto, molto male. E forse farebbero a bene. A nessuno – tantomeno agli ospiti – può essere permesso di fare i prepotenti.

Un Paese come il nostro, dove l’ultima arrivata può permettersi di fare tutto, anche aggredire un ex ministro e gridargli “Ti maledico”, senza rischiare quasi nulla, è un Paese da operetta, un Paese che odia se stesso, un Paese di etnomasochisti.

 

Prof. Martino Mora

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments