Ottantasettenne stuprata in casa da “minore non accompagnato”


A Salsomaggiore una povera donna di 87 anni è stata stuprata in casa da un 17enne che potrebbe rientrare nella categoria dei “minori non accompagnati”, con precedenti.

Non serve alla narrativa, quindi per lei nemmeno una riga.

I conduttori delle coscienze a senso unico o non sanno, o fingono di non sapere o sono troppo impegnati a combattere contro il loro fascismo immaginario per occuparsi della cultura dello stupro importata a piene mani.

Parlare della vicenda implica troppe riflessioni, affrontare verità scomode spaventa.

Per taluni persino la solidarietà alla vittima “sbagliata” è razzismo, quelli che strappare un rosario è democratico mentre disegnare Maometto giustifica massacri.

Tutti muti, fino a quando non capita a loro.

Non vedo proprio come possa finire bene.

 

Lorenzo Capellini Mion

 

Il violentatore, classe 2002, per pochi mesi ancora minorenne, “ha precedenti per reati contro il patrimonio e ora si trova al carcere minorile del Pratello a Bologna”, scrive il Giornale.it. “La vittima, invece, è ancora sotto choc. Portata in ospedale dopo la violenza, faticava a parlare e a raccontare quanto le era successo. Un giorno orribile che vorrà solo dimenticare”, ha spiegato .

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments