Perugia, vandalizzata statua della Madonna. Pillon: “crescente odio verso la fede”

Nei giorni scorsi ignote mani sacrileghe hanno vandalizzato una statua votiva della Beata Vergine Maria a Bettona (PG) coprendola di spray rosso e nero.

“Era una statuetta posta su una strada frequentata, e chissà quante preghiere avrà raccolto in questi anni…
Nella stessa settimana è stato strappato e fatto a pezzi il rosario dal collo di Matteo Salvini.
Ad agosto un gruppo di ragazzi vicino a Bologna ha staccato la statua di Cristo dalla croce, distruggendola.
Don Carlo Rocchetta mi ha fatto notare che non si tratta di un caso, ma di un crescente odio verso la fede cristiana e verso ciò che rappresenta”, ha commentato su Facebook il senatore Pillon.

“La nostra civiltà, fondata un tempo sulle solide radici della tradizione cristiana, sta ora scivolando verso il nulla.
Ovviamente per la stampa si tratta di casi isolati, magari frutto dei gesti di ‘squilibrati’.
La verità è ben altra, e dovremmo averlo capito tutti.
L’odio anticristiano, sapientemente alimentato in modo tanto costante quanto nascosto, cresce ogni giorno.
Se insegnamo o anche solo tolleriamo l’odio verso un Uomo che muore inchiodato sulla croce o verso una Madre addolorata, quali saranno gli effetti sociali verso le persone?”, ha concluso il senatore leghista.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Il "tenore di Dio" si racconta a cuore aperto

Mar Set 15 , 2020
Nessuna autobiografia è uguale a un’altra, come è naturale, ma molte si caratterizzano per la […]