Ideologia gender e femminismo affondano le loro origini nell’eterna lotta del diavolo a Dio


Di Patrizia Stella

 

L’ideologia gender e femminismo affondano le loro origini nell’eterna lotta del diavolo contro Dio. Cosa sono infatti i vari movimenti LGBT, con tutte le loro varie sfaccettature, se non una rivolta colossale contro l’ordine naturale voluto dal Creatore? Questo non è solo un disegno di legge, ma è una mossa del padre della menzogna, il diavolo, Satana, che vuole confondere i figli di Dio illudendoli con la proposta di una falsa idea di libertà. Libertà non è fare tutto ciò che si vuole, sfidando la natura.

Lo storico delle religioni Per Faxneld, svedese, pur non essendo cristiano, in un suo libro sul satanismo, dimostra come Satana sia stato esaltato anzitutto da comunisti e anarchici come motore della ribellione contro le gerarchie tradizionali. Lo stesso specifica come la social democrazia svedese (sempre di democrazia parlano!) proponesse nel lontano 1886 ai lavoratori i “Dieci Comandamenti di Lucifero”, che come sempre nello stile del diavolo, prende come base alcune delle verità della fede cattolica e le stravolge, le storpia, le deride, le calpesta e le propone!

Infatti è di dominio pubblico ormai, che i più grandi sobillatori di popolo, diciamo così, come Stalin, Hitler, Marx, oltre che i pensatori o psichiatri come Freud, Sartre, Nietzsche ecc. erano satanisti e molti di questi si sono suicidati o per disperazione o in onore a satana.Perché quando si arriva a certi estremi di possessione diabolica, la prima a farne le spese è proprio L’INTELLIGENZA che viene offuscata perchè, come dice la Scrittura “Dio ha tolto il senno a coloro che hanno voluto perderlo”, attraverso la corruzione della loro vita.

Ormai molte associazioni, soprattutto LGTB tanto care e sostenute dalla sinistra, non si fanno più scrupolo di inneggiare a Satana nelle loro manifestazioni pubbliche anche con striscioni, bestemmie, e dichiarazioni di amore e sottomissione a Satana, come ad esempio nell’agosto 2019 al gay-pride di Praga dove marciavano con un enorme striscione inneggiante a Satana e presentando un documento con le “costituzioni di Satana”.

Ormai il culto a Satana, il demolitore, è diventato così noto e palese, un nuovo “diritto” , un nuovo “partito” per cui continuare a combattere, che i promotori neppure si fanno scrupolo di organizzare manifestazioni pubbliche in suo onore, come il tunnel del San Gottardo, ad esempio, la cui inaugurazione è stata realizzata da un gruppo di satanisti con tanto di scritte, canti, abiti satanici. Ma quale politico può aver dato loro questo permesso se non la sinistra comunista?

Altro punto di battaglia per i quali si stanno battendo sempre le forze di sinistra è il “decreto contro l’omofobia” dei senatori Zan e Scalfarotto che è un bavaglio da mettere sulla bocca di tutti coloro che vogliono continuare a chiamare ancora i due genitori che ti hanno messo al mondo con il nome di “mamma e papà” e non genitore uno e genitore due, e altre espressioni del genere, punendo questi “malfattori” con sanzioni pesantissime e sproporzionate che prevedono 6 anni di galera e pene economiche che neppure ai peggiori criminali vengono comminate. Chi è il grande suggeritore se non il diavolo?

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments