Ladri danneggiano la Chiesa di Sant’Agata e profanano le particole consacrate. Arrestati


Di Angelica La Rosa

 

“Per la seconda volta in pochi giorni la bellissima Chiesa di Sant’Agata al Collegio di Caltanissetta è stata vandalizzata da ignobili soggetti che, questa volta, hanno arrecato gravi danni agli altari, alla teca di cristallo della Dormitio e, pare, abbiano anche violato il tabernacolo e sparse per terra le Ostie consacrate”.

Lo dice il deputato di Forza Italia all’ARS (Assemblea Regionale Siciliana), Michele Mancuso, che a nome del Coordinamento azzurro di Caltanissetta, esprime “sdegno e preoccupazione per tali atti indegni e solidarietà a padre Sergio e a tutta la Comunità parrocchiale. Mi auguro che i responsabili siano individuati e perseguiti al più presto”.

E, come scrive Il Fatto Nisseno i criminali sono stati catturati dai poliziotti della sezione antirapina della squadra mobile nissena.

I due vandali-ladri, i nisseni Salvatore Giannone (20 anni) e Alessio Pio Raul Naselli (25 anni), sono stati arrestati in flagranza di reato per furto aggravato in concorso. Altri due complici, una ragazza di 20 anni e un ragazzo di 24, sono stati denunciati in stato di libertà per il medesimo reato.

A quanto pare i poliziotti della Mobile hanno intercettato i due, provenienti dalla chiesa di Sant’Agata al Collegio, con un involucro in mano. Inseguiti e bloccati da altre pattuglie della squadra mobile, all’interno dell’involucro i poliziotti hanno trovato una spilla in oro, una teca di ostie consacrate, un contenitore di olio santo e numerose monete di vario taglio, per un importo complessivo di 161 euro.

All’interno della chiesa hanno razziato oggetti sacri e commesse atti vandalici. In particolare, hanno violato la teca in vetro della Madonna dormiente, alla quale hanno staccato un braccio e rubato la spilla in oro che chiude la veste. Hanno danneggiato l’altare, asportando la teca delle ostie consacrate e il contenitore dell’olio santo, hanno divelto e razziato tutti i candelabri della chiesa, nascondendoli dietro una porta, probabilmente per tornare a prenderli in un secondo momento.

Raccogliendo l’invito della Parrocchia invitiamo a dare un contributo per la riparazione dei danni e la sistemazione della Chiesa e dei locali parrocchiali con un gesto di solidarietà.

IBAN IT 05 Z 08979 16700 000000233211, intestato a Parrocchia Sant’Agata – Caltanissetta

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments