Codacons: “Chiara Ferragni manca gravemente di rispetto per i cristiani”


Di Emanuela Maccarrone

Il detto ‘gioca con i fanti ma lascia stare i Santi’ è quello che è successo all’influencer Chiara Ferragni.

In questi giorni il Codacons ha denunciato per blasfemia e per ‘offesa al sentimento religioso’ l’influencer per aver diffuso una sua immagine che la ritrae nelle vesti della Madonna, privando la figura di Maria Santissima della bellezza celestiale e della sacralità.

La figurazione ha suscitato le polemiche del mondo cattolico a tal punto che il Codacons definisce il fatto non come una provocazione, ‘ma una grave mancanza di rispetto per i cristiani, per l’intero mondo religioso e per l’arte in genere’, insieme allo sfruttamento dell’immagine religiosa per scopo commerciale, come riportato in un articolo di ‘QuiFinanza’.

Per queste ragioni l’Associazione ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica e al ministro dei Beni culturali, oltre all’aver informato Papa Francesco per sollecitare un suo monito.

I Ferragnez non è la prima volta che si scontrano con il Codacons. La coppia è stata già denunciata dal Codacons e dall’Antitrust per aver raccolto fondi, dopo una donazione di 100 milioni di euro, per la costruzione del reparto aggiuntivo di terapia intensiva all’ospedale San Raffaele di Milano per i malati Covid. La denuncia era stata emessa poiché la raccolta, avvenuta sulla piattaforma crowdfunding GoFundMe, presentava costi aggiuntivi che non dovevano esserci.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments