Difesa dal Maligno, Verità, guarigione e liberazione tra i compiti degli arcangeli

Di Padre Giuseppe Tagliareni

Festa dei S. Arcangeli Michele, Gabriele, Reffaele. I loro nomi significano: “Chi come Dio?”, “Fortezza di Dio”, “Medicina di Dio”.

I tre Arcangeli fanno un servizio comandato da Dio per la nostra salvezza: la difesa dal Maligno; la difesa della Verità del Vangelo; la guarigione e liberazione.

Il profeta Daniele vide la gloria del Figlio dell’uomo davanti al trono di Dio: è a lui che sarà dato il Regno che non avrà fine (Dan 7,14).

Prima ci sarà “un tempo di angoscia, come non c’era stata mai… in quel tempo sarà salvato il tuo popolo, chiunque si troverà scritto nel libro” (Dan 12,1). Michele veglia sugli eletti di Dio, segnati col suo sigillo.

Satana, il dragone antico, mediante i poteri che incarnano la Bestia e lo Pseudoprofeta, perseguita coloro che osservano i Comandamenti di Dio e testimoniano il Vangelo di Cristo. Essi saranno i nuovi martiri.

Questi sono i tempi profetizzati della “grande tribolazione” (Ap 7,14), che va a cominciare. Chi è pronto?

A coloro che sono senza malizia e lo seguono, Gesù promette di vedere “il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’uomo”.

Salendo, portano al trono di Dio offerte a Lui gradite per la mediazione di Cristo; scendendo, portano agli uomini le grazie richieste per salvarsi. È Gesù che apre i cieli; nessun altro può.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Per il giornale unico il vincitore del dibattito di questa notte sarà Biden

Mar Set 29 , 2020
Di Lorenzo Capellini Mion