Belgio, transessuale scelto come vice Primo Ministro


 

Di Martino Mora

 

In Belgio tale Petra De Sutter, un transessuale del partito dei Verdi, è divenuto ministro e vicepresidente del Consiglio. De Sutter è un ginecologo, docente universitario, che si ritiene donna.

“Il Belgio ha dimostrato nei fatti cosa significa l’uguaglianza”, commenta sul “Corriere della Sera” tale Francesca Basso.

“Il Belgio ha dato una lezione di dignità al mondo, mi auguro che venga recepita da tutti”, afferma Tiziana Beghin,’europarlamentare Cinquestelle.

La Sovversione non si ferma mai. Vedremo cose che non abbiamo mai neppure sognato. Modello Danielou.

Alain Danielou (1907-1994), fratello di un cardinale, studioso dell’induismo e dirigente Unesco, in un suo scritto sostiene che il sacrificio umano (anche animale, ma se umano meglio) l’incesto, l’adulterio, l’omosessualità, il sesso con gli animali ci avvicinerebbero a dio (cioè a quel dio, come diceva il suo affine Georges Bataille, che è il contrario di Dio). Sostiene che sono pratiche della corrente induista alla quale avrebbe aderito: lo shivaismo.

Anche altri filosofi sostengono cose simili. Danielou come Julian Huxley o Roger Caillois (elaboratori di pensieri non molto diversi) è stato a lungo dirigente Unesco (branca dell’Onu). Sono tutti morti, ma ora nelle organizzazioni internazionali vi sono gli eredi di questa elite satanico-luciferiana. A lungo, credendo di essere razionale, non ho creduto all’esistenza di un’elite luciferiana composta dai cosiddetti “santi di Satana”, ma leggendo certi testi comincio a ricredermi.

Chi non capisce è solo perchè non vuole capire. Siamo sul piano inclinato che non potrà che portarci verso l’abisso. Questo è l’Occidente postmoderno, liberale e decristianizzato. Alla faccia della “dignità”.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments