“Hitler aveva ragione”. Attacco islamico a ristorante kosher di Parigi. E nessuno ne parla!


Di Lorenzo Capellini Mion

A Parigi il ristorante kosher Mac Queen sulla Main Street del 19° distretto è stato devastato (tavoli e finestre distrutti, svastiche dipinte) e poi imbrattato da sconosciuti con le frasi antisemite “Hitler aveva ragione”, “ebrei omosessuali”, “ebrei fuori” e “Palestina libera”.

Non che il fatto abbia fatto molto rumore anche perché gli episodi di antisemitismo aumentano con l’incremento di persone allevate a pane, odio e Corano, in cui l’antisemitismo per il buon fedele è prescrittivo e poche famiglie dell’Islam vi si sottraggono. Sono cose da tacere!

E sempre più spesso la nuova gioventù della nuova Europa trova sponda in movimenti di estrema sinistra e di estrema destra (per quanto il nazionalsocialismo possa essere definito tale) per cui la capitale di Israele sarebbe Auschwitz.

Ma ovviamente ci si ostinerà a guardare ma a non vedere se non a buoi fuggiti per non parlare di tutta quell’intellighenzia orfana del comunismo che coccola il nuovo sol dell’avvenire, poi però il gatto diventa una tigre e allora diventa tardi per tutto. Come avvenne in Iran.

E anche per questo mi ha davvero colpito come l’associazione degli studenti ebrei del perduto Belgio (UFJB) abbia aderito alla mobilitazione in favore degli Uiguri perseguitati dal regime comunista cinese con la silente connivenza di parecchi paesi musulmani.

Saranno pure degli illusi questi ragazzi ebrei che hanno abbracciato una causa cara ai musulmani davvero come fossero fratelli, ma hanno un cuore meraviglioso.

Non è vero che tutte le culture sono uguali, non è mai stato vero.

***

Come scrive The Times of Israel il ministro dell’Interno francese Gérald Darmanin ha subito denunciato l’incidente e il sindaco di Parigi Anne Hidalgo ha scritto su Twitter: “Condanno con la massima fermezza questo odioso atto di vandalismo. La comunità ebraica ha il mio pieno appoggio. Non lo tollereremo”.

Gli atti di antisemiti in Francia nel 2019 sono aumentati del 27%. Sono stati ben 687 gli atti antisemiti nel 2019, mentre erano stato 541 nel 2018.

La Redazione

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments