Sulla contraccezione la confusione regna sovrana (anche tra le meno giovani!)

Di Giorgia Brambilla

Scriveva Chesterton: «Essere sicuri che qualcosa è vero, equivale ad avere il coraggio di dirlo a un bambino».

Se siamo così convinti che EllaOne costituisca un’opportunità “etica” per le giovanissime, perché non diciamo chiaramente qual è il suo funzionamento — ovvero antinidatorio e non solo anticoncezionale?

Perché non ne approfittiamo per dirlo anche della Norlevo, della spirale e pure della comune “pillola” estro-progestinica?

Più leggo articoli e commenti e più ho conferma che la confusione regna (volutamente?) sovrana (anche tra le meno giovani!).

Ripropongo una delle mie “lezioni in pillole” proprio sul funzionamento dei “contraccettivi” ormonali (VEDI QUI), con la mia solita e ferma convinzione che le coscienze richiedono di essere formate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Pressione fiscale elevata e spreco di risorse: a pagare sono soprattutto le famiglie

Gio Ott 15 , 2020
Post Views: 2   Di Emanuela Maccarrone