Prof. sgozzato, Meotti: “o combattiamo il fondamentalismo islamico o periremo come civiltà”

Di Giulio Meotti

Un professore è stato decapitato per strada.

Non in Siria, ma in Francia.

Il terrorista è uno studente, secondo testimoni urlava “Allahu akbar”.

L’insegnante aveva mostrato in classe le vignette su Maometto.

Macron, sul luogo dell’attentato, ha confermato la matrice islamica.

Il terrorista aveva rivendicato su Twitter, pubblicando la foto che vedete della macellazione del “cane”. Ora l’account è sospeso.

Solo in un paese finito, dove hanno vinto sottomissione e barbarie, succedono cose simili. È una guerra.

O combattiamo questo fondamentalismo islamico tenebroso e omicida o periremo, come civiltá.

Aveva un bel volto e un bel nome, Samuel Paty, il professore decapitato in Francia per aver difeso in classe la libertá e i nostri valori dall’esercito di fanatici islamici che stanno conquistando interi pezzi delle nostre società.

Da oggi, quale professore avrà il coraggio di fare altrettanto?

Io delle chiacchiere commosse dei nostri tiepidi e utili idioti non so più che farmene.

O cambiamo le regole del gioco o questi b*** sottometteranno l’Europa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Ecco tutti gli interventi in Piazza del Popolo per #restiamoliberi

Dom Ott 18 , 2020
Post Views: 22 Per la rubrica dei video, più o meno recenti, presentati […]