C’è un solo Dio, e non è il Caso, il Nulla o il Grande Architetto dell’universo dei massoni


Di Padre Giuseppe Tagliareni

Nel disegno di Dio, in Cristo tutti dobbiamo diventare “un so lo corpo e un solo spirito” (Ef 4,4). Non ci può essere altra unità nel genere umano segnato dal peccato e dalle inimicizie. Onu, Oms, Unesco, Conferenze sul clima, sui diritti umani, etc.), sono segnate dal peccato che divide e aliena da Dio; peggio ancora le varie consorterie e fratellanze fuori di Cristo.

Solo i battezzati fedeli sono “uno”, perché hanno una sola fede, quella della Trinità e dell’incarnazione del Verbo; una identica speranza, quella del Regno dei cieli; un solo spirito, quello che è dato dallo Spirito Santo, che anima la Chiesa; un solo Dio, che non è il Caso, il Nulla, il Grande Architetto dell’universo, ma il Padre del nostro Dio e Signore Gesù Cristo. Il vero cristiano conserva l’unità e la pace, “con ogni umiltà, dolcezza e magnanimità” (v. 2), che si manifesta- no nella carità verso tutti. La divisione dei cristiani è uno scandalo; il Corpo di Cristo è “uno” per sua natura e vocazione.

Prevedere il tempo che farà e non voler capire che viene pure il Regno di Dio e il suo giudizio, è stolta ipocrisia, che sarà punita. Chi lungo la via non si accorda per togliersi i carichi pendenti, dovrà pagare fino all’ultimo spicciolo. Così oggi, c’è ancora concesso un tempo per la conversione. Beato chi ne sa approfittare.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments