I seduttori e gli anticristi che uccisero anche Santo Stefano


SEDUTTORI E ANTICRISTI SONO COLORO CHE COMBATTONO DIO COME UNICO DIO E CRISTO COME UNICO SALVATORE

Di Padre Giuseppe Tagliareni

Figlioli, questa è l’ultima ora. Come avete udito che deve venire l’anticristo, di fatto ora molti anticristi sono apparsi… Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi;… Ora voi avete l’unzione ricevuta dal Santo e tutti avete la scienza. Non vi ho scritto perché non conoscete la verità, ma perché la conoscete e perché nessuna menzogna viene dalla verità. Chi è il menzognero se non colui che nega che Gesù è il Cristo? Lanticristo è colui che nega il Padre e il Figlio. Chiunque nega il Figlio, non possiede nemmeno il Padre; chi professa la sua fede nel Figlio possiede anche il Padre”  (1 Gv 2,18-23).

“Carissimi, non prestate fede a ogni ispirazione, ma mettete alla prova le ispirazioni, per saggiare se provengono veramente da Dio, perché molti falsi profeti sono comparsi nel mondo. Da questo potete riconoscere lo spirito di Dio: ogni spirito che riconosce che Gesù Cristo è venuto nella carne, è da Dio; ogni spirito che non riconosce Gesù, non è da Dio. Questo è lo spirito dell’anticristo che, come avete udito, viene, anzi è già nel mondo” (1 Gv 4,1-3). Poiché molti sono i seduttori che sono apparsi nel mondo, i quali non riconoscono Gesù venuto nella carne. Ecco il seduttore e l’anticristo!… Chi va oltre e non si attiene alla dottrina del Cristo, non possiede Dio. Chi si attiene alla dottrina, possiede il Padre e il Figlio. Se qualcuno viene a voi e non porta questo insegnamento, non ricevetelo in casa e non salutatelo; poiché chi lo saluta partecipa alle sue opere perverse” (2 Gv 7-11).

Seduttori e anticristi sono coloro che combattono Dio come unico Dio e Cristo come unico Salvatore. L’apostolo Giovanni prende di mira soprattutto coloro che rifiutano Cristo come Verbo di Dio fatto carne per salvarci: in primis, gli ebrei rimasti fedeli alla Sinagoga e primi persecutori dei cristiani, uccisori di Gesù Cristo, di Santo Stefano e di altri discepoli.

Poi gli imperatori romani e i vari poteri assoluti che lungo la storia hanno tentato di cancellare il Cristianesimo, proibendo, ostacolando, perseguitando, imprigionando e uccidendo i cristiani.

In questa lotta contro i seguaci di Cristo, un posto particolare occupa lIslam, che da 1400 anni si accanisce contro la religione cristiana e i paesi dove essa vive, negando che Gesù sia il Figlio di Dio fatto uomo e negando la Trinità. Dal tempo delle Crociate fino ad oggi, la lotta continua anche in modi cruenti. L’Islam pretende che tutti debbono sottomettersi a Dio e al suo profeta Maometto. Suo libro sacro è il Corano, mentre la Bibbia, e in particolare il Vangelo, è opera di uomini che hanno falsificato la rivelazione. Oggi l’Islam torna a far paura sia per gli attacchi terroristici a tutto l’Occidente, sia per le persecuzioni dei cristiani in Africa, Medio Oriente e Asia, sia per l’invasione silenziosa dei paesi cristiani da parte d’immigrati di fede islamica. Difficilissimo è il dialogo; nulla la reciprocità; nulla la libertà religiosa.

Ma vi sono altri seduttori, anticristi e falsi profeti. Sono tutti coloro che negano Dio e pongono un idolo davanti agli occhi degli uomini, per affascinarli e portarli nell’abisso della perdizione, lontani dalla via della verità e dell’amore: la verità della rivelazione di Dio nel Figlio suo Gesù e la comunione dello Spirito santo nell’amore. Tali idoli sono per esempio, il denaro, la falsa scienza, il benessere, la moda, il divertimento, il piacere (l’orgasmo, l’alcol, la droga, il gioco d’azzardo, la lotteria, il turismo sessuale, la discoteca, la partita, lo spettacolo, etc.): tutto ciò che attira e seduce l’uomo e lo fa ubriacare. Dietro ogni idolo c’è Satana, che porta presto i suoi adoratori alla totale schiavitù.

Anticristi in modo particolare sono coloro che tingono di “religioso” le loro congreghe e le loro attività, sostituendole a quelle autentiche della Chiesa cattolica.

Ad es. nominiamo:

la superstizione e la magia: molti la frequentano. Sperano salute, fortuna, soldi, amore, lavoro oppure la usano per fare del male ai loro nemici in modo occulto e sicuro;

le sètte sataniche: inneggiano a Satana, calpestano l’Eucaristia, invertono la Croce, profanano le cose sacre e la santa Messa. Vi si adescano anche adolescenti e bambini e fanno sacrifici di animali e anche umani. Chi vi aderisce, molto difficilmente se ne può uscire. Il danno è enorme;

le sètte massoniche: ambiscono il potere e combattono la Chiesa cattolica con ogni mezzo, specie con i mass-media, la penetrazione all’interno con la Massoneria ecclesiastica, la diffusione del modernismo e del relativismo, le mode indecenti, la dissoluzione della famiglia, l’ideologia del genere (per giustificare tutte le perversioni sessuali), il dubbio, il culto a Satana;

i Testimoni di Geova: negano la divinità di Gesù Cristo e la Trinità, negano l’incarnazione del Verbo di Dio e l’immacolata concezione della Vergine Maria; lottano la Chiesa cattolica e tutti i suoi dogmi. Sono anche falsi profeti, avendo più volte predetto come immediata la fine del mondo (nel 1914, 1925, 1975, 2000) e negando poi di averlo detto;

i profanatori della Liturgia, della domenica come “Giorno del Signore” e i negatori della risurrezione di Cristo, come coloro che diffondono la falsa credenza della reincarnazione.

Altri anticristi sono tutti coloro che deformano e snaturano luomo come immagine di Dio e di Cristo. Ad esempio le mode indecenti, che fanno soprattutto della donna un oggetto di libidine e di prostituzione; i tatuaggi, il piercing, i capelli a cresta, i monili a serpente, i teschi e altri oggetti di morte che riportano l’uomo indietro di millenni alla barbarie, alla necrofilia, al gusto sadico e osceno; il linguaggio sporco, blasfemo, scurrile, urlato di chi non comunica messaggi d’amore e di verità, ma emozioni forti, sensazioni nuove, impulsi incontrollati, voglie insaziate più simili allo stato bestiale che agli esseri umani. L’essere “figli di Dio” è sparito del tutto: più che a Cristo, essi assomigliano al serpente infernale, al dragone, a Satana. Vi è persino chi ha creato la “Società per lo sbattezzo” per soddisfare l’insana voglia di cancellare, se fosse possibile, persino il carattere di “figli di Dio” ricevuto col santo Battesimo.

“Lo Spirito dichiara apertamente che negli ultimi tempi alcuni si allontaneranno dalla fede, dando retta a spiriti menzogneri e a dottrine diaboliche” (1 Tim 4,1). La Parola di Dio ci illumina e ci dà il criterio giusto: chi rinnega Gesù è un anticristo. Gesù è il vincitore del male, come la sua risurrezione dai morti dimostra. “Fate attenzione a voi stessi, perché non abbiate a perdere quello che avete conseguito, ma possiate ricevere una ricompensa piena” (2 Gv 8).

Forti nella fede in Cristo unico Salvatore dobbiamo saper combattere “la buona battaglia della fede” (1 Tim 6,12), con la testimonianza della nostra vita finanche al martirio, se fosse necessario. D’altra parte, Gesù non diede la sua vita per noi? Chi perde la vita per Lui, la salverà per la vita eterna, mentre chi pensa di salvarsi senza di Lui, perirà miseramente. Gesù è il Signore! Davanti a Lui si piegherà ogni ginocchio nei cieli, in terra e sottoterra (cfr. Fil 2,10). Egli presto verrà “a giudicare i vivi e i morti”. Allora ognuno avrà la ricompensa eterna che merita.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments