Quella profezia del cardinal Biffi sulla Chiesa identificata come Ong


IL PORPORATO PER IL QUALE IL CARDINALE RATZINGER AVEVA DECISO DI VOTARE COME PAPA

A cura di Andrea Sarra

Per la rubrica dei video, più o meno recenti, utili per comprendere la realtà che ci circonda, vi proponiamo una riflessione-profezia del notissimo cardinale Giacomo Biffi.

Giacomo Biffi (Milano, 13 giugno 1928 – Bologna, 11 luglio 2015) è stato un alto prelato di grande formazione culturale e spirituale, prolifico autore e amato cardinale.

Si racconta di un episodio molto divertente che avvenne durante il conclave del 2005 che ha avuto come protagonisti proprio il cardinale Biffi e il futuro Benedetto XVI, seppur in modo indiretto.

A raccontare l’accaduto è stato il giornalista cattolico Francesco Grana, noto commentatore di fatti religiosi e notoriamente vicino all’allora arcivescovo di Napoli, il cardinale Michele Giordano.

Era il 19 aprile 2005, secondo e ultimo giorno di votazioni. Dopo il terzo scrutinio del conclave, il secondo di quella mattina, i cardinali elettori tornarono in pullman nella Casa Santa Marta dove risiedevano in quei giorni. Li attendeva il pranzo e un breve riposo nelle loro stanze prima di far ritorno nella Cappella Sistina per la votazione che sarebbe stata definitiva e alla quale sarebbe seguito l’annuncio al mondo dell’avvenuta elezione del nuovo Papa. Ed è stato proprio durante quel pasto frugale che Biffi, molto innervosito, si sfogò con un confratello: «A ogni votazione ricevo sempre un solo voto. Se scopro chi è che si ostina a votarmi giuro che lo prendo a schiaffi». «Cosa Eminenza?», gli domandò perplesso il confratello. «Sì, ha capito bene, Eminenza», replicò Biffi. «Giuro che lo prendo a schiaffi». Al che il porporato lo guarda perplesso e gli spiegò: «Eminenza, ormai è chiaro chi stiamo eleggendo come nuovo Papa ed è anche abbastanza evidente che questo candidato abbia scelto di votare per lei. Quindi se vorrà ancora mantenere il suo proposito sarà costretto a prendere a schiaffi il Papa». Biffi rimase senza parole: Ratzinger aveva deciso di votare per lui.


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

cardinali mattacchioni. e se l’aveva capito il 2° chi avrebbero eletto Papa, Biffi, che era un gran furbone, non l’aveva capito anche lui. Voleva probabilmente sfruculiare il 2° che in questo genere di giochetti non poteva competergli.