Il nemico mortale è Satana ma si fa credere che il vero nemico sia il virus!


MOLTI NON NE COMPRENDONO IL VALORE: SIAMO IN GUERRA CONTRO UN NEMICO MORTALE, CHE È SATANA E PER VINCERLO ABBIAMO BISOGNO DI UN ALLEATO PIÙ FORTE DI LUI, DIO STESSO

Di Padre Giuseppe Tagliareni

“Noi abbiamo un sommo sacerdote così grande che si è assiso alla destra del trono della Maestà nei cieli, ministro del santuario e della vera tenda, che il Signore, e non un uomo, ha costruito” (Eb 8,1-2). “Perciò può salvare perfettamente quelli che per mezzo di lui si avvicinano a Dio: egli infatti è sempre vivo per intercede re a loro favore. Questo era il sommo sacerdote che ci occorreva: santo, innocente, senza macchia, separato dai peccatori ed elevato sopra i cieli” (7,25-26).

A Mosè era stata mostrata la tenda divina per l’Antica Alleanza e per rinnovarla egli istituí il sacerdozio levitico. Ma questa Alleanza non dava la salvezza; piuttosto la preannunziava. È con Cristo che si ha la Nuova e definitiva Alleanza, fondata sul suo Sangue.

La Santa Messa rinnova questa Alleanza a cui tutti i presenti dicono: “Amen!” cioè “Così sia!”.

Molti non ne comprendono il valore: siamo in guerra contro un nemico mortale, che è Satana e per vincerlo abbiamo bisogno di un Alleato più forte di lui, Dio stesso. Ora si fa credere che il vero nemico sia il virus!

Gesù non traeva la sua autorità né da Mosè né dal Tempio. Per questo i Farisei e gli scribi gli andavano contro.

La gente invece lo amava e correva da tutte le parti per vederlo. Alcuni gli si gettavano addosso per toccarlo; i demoni lo dicevano Figlio di Dio. “Ma egli imponeva loro severamente di non svelare chi egli fosse”. Meglio lasciar parlare lo Spirito Santo!

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments