Mons. D’Ercole: “chi, nella Chiesa, nega l’esistenza del demonio crea una pericolosa confusione”


IL TEMA DEL MALE, DEL DEMONIO, E TUTTO QUEL MONDO CHE LO AVVOLGE, CONTINUA AD ATTRARRE INTERESSE E SUSCITA DOMANDE, COME PURE METTE INQUIETUDINE E APPRENSIONE…

Di Angelica La Rosa

Il tema del male sembra essere ancora oggi un tabù, un argomento “medievale” per storielle di fantasia. Il Vangelo, il Catechismo della Chiesa Cattolica, le apparizioni mariane nel mondo e la vita dei santi ci insegnano che il demonio e l’inferno non sono una fantasia ma una realtà documentata e testimoniata sin dall’inizio della creazione.

L’esperienze personali delle persone che hanno combattuto contro il maligno, danno un tocco in più a queste pagine che sono frutto di una ricerca accurata e attenta sull’argomento.

Rita Sberna nel suo nuovo libro “Inferno, la tragica scelta”, oltre a raccontare esperienze di diverse persone, ha pubblicato anche un’intervista fatta al grande esorcista don Gabriele Amorth, il quale affronta la triste realtà della magia sotto tutte le sue sfaccettature.

La Sberna vuol suscitare nel lettore la consapevolezza che il male esiste, è reale ma il bene è decisamente più forte di ogni forma di malvagità.

Il libro si avvale di un’accurata e profonda prefazione scritta da mons. Giovanni D’Ercole molto sensibile al tema come d’altronde ne è l’autrice stessa che attraverso quest’opera dimostra di avere una certa sensibilità verso questo tipo di realtà.

“Il tema del male, del demonio, e tutto quel mondo che lo avvolge, continua ad attrarre interesse e suscita domande, come pure mette inquietudine e apprensione. E’ interessante che sono attratti da questi argomenti molte persone, tra cui non pochi giovani, spaventati e curiosi al tempo stesso. Conoscere il mondo dell’occultismo e in particolare degli esorcismi non è facile perché circolano in proposito svariate notizie e versioni arricchite da fantasmi o infiacchite da scetticismo che mira a negare l’azione e persino l’esistenza del demonio. Quando ad affermare che il diavolo non esiste sono teologi e personaggi importanti nella Chiesa, se la comunicazione non è capace di fare necessari ‘distinguo’ su tali affermazioni, l’effetto che si crea è una pericolosa confusione con il rischio della perdita di saldi punti di riferimento. Mi colpisce che l’autore di questo libretto non sia un prete, né un teologo, bensì una giovane giornalista, una mamma di famiglia che attraverso la sua esperienza anche personale ha maturato il bisogno di trasmettere agli altri un messaggio di verità e di speranza. Ed è proprio per tale ragione che ho accettato di proporre una breve presentazione. La sua non è la pretesa di imbastire un trattato di teologia né un testo narrativo per suscitare curiosità e sensazionalismi. L’autrice avverte il bisogno, ancora una volta, di fare un po’ di chiarezza su questo mondo sfruttato in mille salse differenti”. Così ha scritto nella prefazione Mons. Giovanni D’Ercole

Il libro, edito dalle Edizioni Segno, sarà disponibile in tutte le librerie e le piattaforme web da oggi, 27 gennaio (vedi qui). L’autrice, Rita Sberna, è giornalista e blogger, scrive per i siti Cristiani Today e Gaudium Press e conduce una rubrica sul web mediante la quale intervista varie personalità, sulla loro fede e conversione.

La missione di evangelizzazione di Rita Sberna è nata in seguito ad un primo pellegrinaggio a Medjugorje compiuto nel 2009, un’esperienza che l’ha portata ad una forte unione e devozione con la Mamma Celeste e grazie a lei, ha incontrato Gesù. Rita, siciliana ma trapiantata a Roma, è sposata con Stefano dal 2016, è mamma di Maria e in dolce attesa di una secondo figlio.

“Questo libro è frutto di un lavoro andato avanti per due anni tra fatiche, sacrificio e tanta determinazione (sempre con l’aiuto di Dio) ed ha il solo obiettivo di evidenziare un tema molto delicato ma abbastanza veritiero: l’esistenza del male, del demonio e dell’inferno (tanto sottovalutato soprattutto in questi tempi su tutti i fronti)”, ha dichiarato Rita Sberna. “In queste pagine troverete soltanto la verità che riguarda il tema, vi accorgerete voi stessi che è la ‘pura’ verità perché a parlare è Gesù stesso per mezzo della Parola di Dio, la Chiesa per mezzo del Catechismo della Chiesa Cattolica, la Madonna che da tanti secoli per mezzo delle sue apparizioni nel mondo non fa altro che avvertire l’uomo dall’esistenza del demonio e della dannazione eterna. A parlare sarà l’esperienza dei santi di ogni epoca che a distanza di secoli, i santi raccontano per mezzo delle loro visioni, tutti la stessa realtà. Ed infine, non per ordine d’importanza: vi sarà il racconto di persone che ai giorni nostri, hanno vissuto esperienze particolari per mezzo dell’azione straordinaria del maligno. Mi auguro che queste pagine vengano lette da tutti ma soprattutto da coloro che (come dice la Madonna a Medjugorje) non conoscono ancora l’amore di Dio”.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments