La famiglia che si consacra sarà risparmiata…


FESTA DELLA PRESENTAZIONE DEL SIGNORE

Di Padre Giuseppe Tagliareni

“Ogni maschio primogenito sarà sacro al Signore” (Lc 2,23=Es 13,12) sta scritto.

Così, dopo quaranta giorni dalla nascita, Gesù fu portato al tempio da Giuseppe e Maria, per fare il rito mosaico del riscatto.

Il primogenito è segno della Benedizione del grembo materno, che assicura la continuità della famiglia; in Egitto poi, al passaggio dell’angelo sterminatore, mentre i primogeniti degli egiziani furono sterminati, quelli degli ebrei vennero risparmiati.

Se i figli sono tutti dono di Dio, in modo particolare lo sono i primogeniti. E ciò va riconosciuto e celebrato con un rito.

Tutto questo era annunzio del Battesimo: rito che ci fa figli di Dio, riscattati mediante il Sangue dell’Agnello.

Il vecchio Simeone esulta nel vedere il Messia bambino sulle braccia di sua madre, nel tempio: lo riconosce e da gloria a Dio; cosi anche l’anziana profetessa Anna. “Ecco, egli è qui per la caduta e la risurrezione di molti in Israele e come segno di contraddizione – e anche a te una spada trafiggerà l’anima” (Lc 2,34-35).

Il Verbo si fece carne per riscattarci. Divenuto come uno di noi, ci interpella, lasciandoci liberi di rispondere.

È il segno di contraddizione tra chi lo accetta e chi lo rifiuta: ad ogni uomo la sua risposta.

La Vergine Madre e S. Giuseppe offrono il Bambino per la salvezza. La famiglia che a Loro si consacra, sarà risparmiata dallo sterminio in atto.

Preghiera di consacrazione ai tre Sacri Cuori

O Dio nostro Padre, noi ci consacriamo a Te mediante i Sacri Cuori di Gesù, Giuseppe e Maria, tuoi prediletti, che hanno il tuo compiacimento.

Per le loro preghiere e per il Sangue della Nuova ed Eterna Alleanza, libera la nostra famiglia dallo sterminio che incombe, perché possiamo cantare la tua gloria nel mondo rinnovato.

Per Cristo Nostro Signore. Amen!

Sacri Cuori di Gesù, di Maria e di Giuseppe, io vi amo con tutto il cuore e desidero la vostra protezione sulla mia famiglia, da tutti i pericoli fisici, morali e spirituali che potrebbero distruggerla.

Difendetela come vostra e fate che sia ad immagine della S. Famiglia di Nazareth, per la gloria di Dio Padre. Amen!

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments