Cristiani perseguitati: dalla Von Der Leyen parole belle ma vuote…


PRESSO LE ISTITUZIONI EUROPEE L’INTERESSE A TUTELARE LE RADICI GIUDAICO-CRISTIANE DELLA CULTURA DEI PAESI EUROPEI È PRESSOCHÉ NULLO

Di Angelica La Rosa

“In questi mesi abbiamo assistito a un susseguirsi di attacchi terroristici a sfondo religioso contro i cristiani e i loro luoghi di culto. Questo è successo in diversi paesi europei. Per questo, insieme ad altri eurodeputati, ho chiesto alla presidente Von Der Leyen cosa intendesse fare in concreto per contrastare questo tipo di attacchi che colpiscono direttamente i simboli delle nostre radici culturali e mettono in pericolo la vita dei cittadini europei per via della loro fede”.

Così ha dichiarato ad Informazione Cattolica l’onorevole Alessandra Basso, eurodeputata della Lega.

“La risposta della Von Der Leyen è stato un insieme di belle ma vuote parole. Tante chiacchiere, nessuna sostanza. Nessun progetto. Nessuna proposta. Quello che traspare è che l’interesse a tutelare le radici giudaico-cristiane della cultura dei paesi europei sia pressoché nullo”, ha spiegato l’on. Basso.

Per l’europarlamentare della Lega sembra che non ci sia alcuna preoccupazione per la crescente cristianofobia che si aggira attraverso gli Stati Membri. “Temo che questa noncuranza possa un giorno essere pagata col sangue dei nuovi martiri. Spero ardentemente di sbagliarmi”, ha concluso la Basso.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments