Follia in Spagna: puoi cambiare il tuo sesso ma non l’orientamento sessuale!


Di Angelica La Rosa

Le terapie di conversione dell’orientamento sessuale saranno proibite per legge in tutta la Spagna. Così mentre le cure mediche per il “cambio” di sesso sono finanziate con denaro pubblico, le cure per il cambio di orientamento sessuale saranno vietate e penalizzate dalla legge, anche se le persone omosessuali lo richiederanno liberamente.

La futura legge sull’uguaglianza della LGTBI proibirà le terapie di conversione dell’orientamento sessuale , secondo quanto riferito dalla Federazione statale di lesbiche, gay, trans e bisessuali (FELGTB) dopo un incontro con il ministro dell’uguaglianza, Irene Montero.

La FELGTB, la Fondazione Triángulo e l’Associazione delle Famiglie dei Minori Trans Chrysallis hanno incontrato il ministro e il direttore generale della Diversità Sessuale e dei Diritti LGTBI, Boti García Rodrigo, per conoscere il contenuto del “pacchetto legislativo” a cui Equality si prepara tutelare i diritti del collettivo LGTBI.

Questo incontro avviene a pochi giorni dall’incontro di questi tre gruppi con la prima vicepresidente del governo, Carmen Calvo, per “portare posizioni ” su questo argomento.

Queste organizzazioni hanno definito solido e garante il lavoro preparato dal Ministero di Montero per garantire i diritti di questi gruppi nelle leggi di parità trans e LGTBI.

Diritto dei minori di cambiare sesso

Il presidente della FELGTB, Uge Sangil, ha spiegato a Efe che le terapie di conversione dell’orientamento sessuale saranno proibite dalla legge -una misura sostenuta da tutte le parti, tranne Vox- e che il futuro trans law riconoscerà la depatologizzazione e la libera determinazione di genere, anche per minorenni . Cioè, il diritto che i minori possano decidere quale sia il loro sesso.

Ad oggi le terapie di conversione sono vietate nelle comunità autonome ma non esiste una legge statale che regoli la materia .

Il divieto impedirà alle persone omosessuali che desiderano liberamente rivolgersi a uno psicologo o psichiatra per cambiare il loro orientamento sessuale, di avere il diritto di ricevere tale assistenza medica. Tutto questo in un contesto in cui è ammesso, e finanziato con denaro pubblico, che le persone possano essere curate clinicamente per cambiare il sesso biologico con cui sono nate


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments