La teoria Gender è una precisa visione dell’uomo, radicata nell’Umanesimo italiano


QUANDO L’UOMO SI CREDE DIO. GNOSI ANTICA E UMANESIMO MODERNO…

Di Andrea Sarra

La teoria Gender è una precisa visione dell’uomo, radicata nell’Umanesimo italiano. Vale a dire nella dottrina gnostica dell’uomo divino, contestualizzata in un nuovo panteismo cosmico.

Già il sommo Padre, Dio Creatore, aveva foggiato secondo le leggi di un’arcana sapienza, questa dimora del mondo, quale ci appare, tempio augustissimo della divinità”.

Questo l’universo per Pico della Mirandola, fedele assertore del sincretismo religioso ed esplicito seguace della Cabala, dove Dio è misticamente inteso come “Infinito indeterminato” e il mondo come effetto di “auto-limitazione divina”.

In questo nuovo tempio cosmico, l’uomo stesso è creato con una essenza non data: diventare come dio è il suo destino e il suo libero compito, auto-plasmando se stesso.

Il Gender non farà altro che contestualizzare questa generica visione, nel preciso contesto della identità sessuale.

Nel video che segue le riflessioni su questa tematica del professor Pierluigi Pavone, docente di Filosofia presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. Il professor Pavone si occupa principalmente di Gnosi e contro-Chiesa e ha come ambiti di ricerca la Filosofia politica e la Filosofia della storia.

 

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments