Anche oggi c’è bisogno di chi intercede


Buon per noi che abbiamo Gesù!

Di Padre Giuseppe Tagliareni

La misura che avremo usato per gli altri sarà usata per noi: chi perdona, sarà perdonato; chi si astiene dal giudicare e dal condannare, non riceverà giudizio di condanna. Chi è misericordioso, troverà misericordia. E Dio si compiacerà di trovarci simili a Lui, perché Egli è Misericordia.

Come è bello farsi un cuore simile a quello di Dio! Ecco la cosa di cui più c’è bisogno.

 Il profeta Daniele, deportato anche lui in Babilonia, dopo la distruzione di Gerusalemme, nel 587 a. C. da’ una lettura sapienziale dei fatti.

“Tutto Israele ha trasgredito la tua legge, si è allontanato per non ascoltare la tua voce; così si è riversata su di noi la maledizione sancita con giuramento, scritto nella legge di Mosè, ser vo di Dio, perché abbiamo peccato contro di lui” (Dan 9,11).

I principi e i capi, i sacerdoti e il popolo, tutti hanno peccato. “Tuttavia noi non abbiamo supplicato il Signore, nostro Dio, convertendoci dalle nostre iniquità e riconoscendo la tua verità” (v.13).

Ci sono stati molti morti; alcuni hanno perso la fede; Israele si è coperto di vergogna davanti agli altri popoli.

Daniele si immerge nella supplica, riconosce il peccato collettivo e chiede conversione e perdono.

“Noi presentiamo le nostre suppliche davanti a te, confidando non sulla nostra giustizia, ma sulla tua grande misericordia. Signore, ascolta! Signore, perdona!” (vv. 18-19).

E fu esaudito. Anche oggi c’è bisogno di chi intercede. Buon per noi che abbiamo Gesù!


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments