Alla Camera voglio rendere il blocco navale un crimine internazionale. FdI unico partito a votare no


IL GOVERNO VUOLE FAR DIVENTARE IL BLOCCO NAVALE UN CRIMINE INTERNAZIONALE. SOLO FRATELLI D’ITALIA SI OPPONE!

Di Angelica La Rosa

“Ieri in commissione Esteri della Camera dei deputati è stato votato un emendamento allo statuto istitutivo della Corte penale internazionale che introduce il nuovo crimine internazionale di aggressione con il solo voto contrario di Fratelli d’Italia”, ha spiegato l’onorevole Andrea Delmastro, capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Esteri.

In sostanza è passata in commissione la criminalizzazione del blocco navale. Così, mentre nel silenzio generale continuano gli sbarchi in Italia e Fratelli d’Italia continua a tenere alta l’attenzione sul business dell’immigrazione clandestina e a chiedere l’attuazione di un blocco navale per fermare gli sbarchi, un ramo del Parlamento ha votato contro il blocco navale, considerandolo un crimine internazionale di aggressione.

“Daremo battaglia in Aula anche se in splendida solitudine per affermare il diritto dello Stato Italiano a difendere confini e frontiere”, ha dichiarato l’on. Delmastro. “I criminali internazionali sono gli scafisti, non chi vuole disarticolare la tratta degli schiavi e difende i confini anche con il blocco navale”.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments