Eutanasia e fecondazione post mortem: il modernismo che rifiuta Dio


IL MONDO STA PERDENDO IL SENSO DELLA VITA. OCCORRE RIBADIRE L’IMPORTANZA DELL’ETICA CRISTIANA PER IL RISPETTO DELLA DIGNITÀ UMANA

Di Emanuela Maccarrone

L’etica cristiana è rigorosamente rifiutata dalle società moderne nell’ingenua convinzione che l’uomo può fare senza Dio, ma quale sono i risultati? Si sta creando una società sempre più disumanizzata e i fatti lo dimostrano.

Quante leggi stanno legalizzando, dietro la mera scusa del miglior interesse, l’uccisione del prossimo? Eutanasia e aborto ne sono un esempio.

Non da ultimo la notizia che è stata divulgata da tre ricercatori belga attraverso l’articolo “Euthanasia in Belgium: Shortcomings of the Law and Its Application and of the Monitoring of Practice” (“L’eutanasia in Belgio: carenze della legge e della sua applicazione e del monitoraggio della pratica”).

Nell’estratto gratuito, disponibile qui, i tre medici hanno dichiarato: “ sosteniamo che in Belgio si sta verificando un ampliamento dell’uso dell’eutanasia e che ciò può essere eticamente e legalmente problematico”.

In Portogallo, la terra delle apparizioni di Fatima, dopo l’approvazione della legge sull’eutanasia si sta procedendo alla ‘ fecondazione post mortem’, suscitando l’indignazione dell’ l’Associazione dei Medici Cattolici Portoghesi: “ L’AMCP chiede una revisione della legge che è stata approvata in generale per promuovere la dignità umana” nel rispetto del bambino da concepire, della donna interessata e dell’uomo defunto.

Non solo, l’Amcp ha anche sottolineato: “ diventa chiaro che il legislatore è mosso da una furia ideologica contro il ruolo della famiglia, composta da una madre e un padre e, per inciso, serve interessi economici estranei al normale sviluppo di una società che deve proteggere tutti i suoi membri, ma con particolare enfasi sui più vulnerabili. E il bambino da concepire è, in questo caso, il più privo di protezione “.

Nel frattempo in Irlanda  i vescovi si sono mobilitati contro la legalizzazione dell’eutanasia . La Conferenza episcopale irlandese ha inviato una lettera al Parlamento per un ripensamento sul disegno di legge.

Nell’occasione, i vescovi hanno ribadito: “ la nostra opinione, essenzialmente, è che le proposte del disegno di legge, che prevedono la facilitazione medica del suicidio, siano radicalmente contrarie al bene comune, la cui promozione è una responsabilità particolare dello Stato”.

I prelati sono preoccupati per la tutela della dignità umana e hanno dichiarato: “ se approvato, il disegno di legge non solo incoraggerebbe l’accettazione del suicidio assistito, ma indebolirebbe notevolmente le protezioni contro l’uccisione non consensuale di classi di persone particolarmente vulnerabili”.

Questi sono soltanto alcuni dei tanti esempi che dimostrano la direzione intrapresa dall’umanità. Sull’argomento si possono citare diverse apparizioni mariani che, in tempi e in luoghi diversi, hanno annunciato quanto stiamo vivendo.

 Per citarne qualcuna si può far riferimento a quanto dichiarato da Pedro Regis, nelle apparizioni di Anguera, hanno un certo fondamento oggettivo. In un’occasione, la Madonna ha detto a Pedro:  “ Valorizzate la vita e non restate in silenzio davanti a campagne ingannatrici  contro la vita  e contro la santità del matrimonio. I potenti di questo mondo creano leggi per offendere il Creatore. Le leggi contro la vita mirano a togliere il Signore dalla società e rendere gli uomini schiavi del demonio”.

Ma si possono citare anche le apparizioni di Medjugorje. In più occasioni la Madonna ha ripetuto alla veggente Marija: “Satana non dorme e attraverso il modernismo vi devia  e ci guida sulla sua via (…). Pregate e lottate contro le tentazioni  e contro tutti i piani malvagi che satana vi offre tramite il modernismo”.

Possiamo guardarci intorno, valutare da noi stessi i fatti e chiederci: possiamo dire che le azioni umane siano guidate da una certa etica? Soprattutto cristiana che dà importanza alla dignità dell’uomo?

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments