Era delle pandemie o del Grande Fratello?


VIRUS PIÙ LETALI E CONTAGIOSI DEL CORONA HANNO ACCOMPAGNATO LA STORIA DEL GENERE UMANO DA LUNGHISSIMO TEMPO, ED ERANO EPIDEMIE SERIE… MA TANTO ALLARMISMO COME OGGI NON SI È MAI VISTO!

Di Diego Torre

“Voce dal sen sfuggita poi richiamar non vale: non si trattien lo strale, quando dall’arco uscì.” Così Pietro Metastasio nel 1700.

La notizia è stata presto digerita e dimenticata  (pur lasciando le sue tracce nella psiche e nella memoria  dei popoli), ma la presidente della Commissione europea, Ursula von derLeyen, lo ha detto: «L’Europa è determinata a rafforzare la propria capacità di produrre vaccini. Stiamo entrando in un’era delle pandemie. Se si guarda a quanto è accaduto negli ultimi anni, con Hiv, Ebola, Mers e Sars, quelle erano epidemie che potevano essere contenute, ma non possiamo pensare che sia tutto finito una volta superato il Covid-19. Il rischio resta».

La prima infondatezza è storica. Virus più letali e contagiosi del corona hanno accompagnato la storia del genere umano da lunghissimo tempo; ed erano epidemie serie, basti pensare alla Spagnola; ma tanto allarmismo non si è mai visto.

La seconda è di ordine sanitario.  Qual è il fondamento scientifico di tale affermazione? Perché a quelle “contenute” e al covid ancora in corso, dovrebbero seguirne fatalmente altre? Congresso di scienziati? Palla di vetro? Consulto di cartomanti? Non è dato sapere.

Alla minimizzazione dell’epidemie passate, si accompagna la profezia  apocalittica di quelle future. Bisognerebbe entrare in testa ad Ursula per sapere se il suo è timore, prudenza o chissà che.

L’allarme certamente va di pari passo con il fiasco europeo delle forniture vaccinali e la contemporanea promessa della Presidente di nuovi risolutivi interventi per produrnenel vecchio continente. E’ tutto un brillante mix di paura, rassicurazione e promesse di salvezza. Cosa c’è di meglio per ancorare le masse terrorizzate al potere e farle ubbidire e credere supinamente a tutto?

Non sappiamo se Ursula ne sia cosciente, ma anche questa sua dichiarazione si inserisce nel concerto terroristico, volto a seminare quella paura su cui erigere il nuovo ordine mondiale, dando  ancor più potere e prestigio ai burattini della scena politica e più lauti guadagni ai profittatori del  momento. Crollano le identità e le economie dei popoli, svaniscono le loro libertà? Che importa?

Chi vuol esser lieto, sia: del doman non v’è certezza”, scriveva Lorenzo de Medici nel 1500.E allora droga, birra, consumismo e sesso (di ogni  …genere) per tutti! Controllo delle menti, maltusianesimo, e potere illimitato per il Grande Fratello.

 

Post Scriptum

La von derLeyen ha partecipato, come dalla lista degli invitati, alla riunione del Gruppo Bilderberg tenutasi a giugno del 2019 e poco dopo è diventata Presidente della Commissione europea…


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments