Giorgia Meloni: “Italiani esausti dei sacrifici che non portano a nulla”


“DA DRAGHI CI SAREMMO ASPETTATI UN DECISO CAMBIO DI PASSO RISPETTO A CONTE”

Di Angelica La Rosa

Da lunedì 15 marzo 2021 ben 11 regioni saranno in zona rossa. Passeranno in zona rossa: Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Veneto e la
Provincia autonoma di Trento che si aggiungono a Campania e Molise che rimangono in zona rossa. Le altre Regioni italiane saranno in zona arancione, eccetto la Sardegna che rimarrà bianca. Le regioni che avranno casi settimanali superiori a 250 ogni 100mila abitanti passeranno automaticamente in zona rossa.

Il Consiglio dei Ministri, nel Decreto Legge approvato prevede per le festività pasquali (3-5
aprile 2021) una zona rossa per tutta l’Italia, con possibilità di spostarsi all’interno della propria regione verso una sola abitazione privata, una volta al giorno, massimo 2 persone (esclusi gli under 14).

“Da Draghi ci saremmo aspettati un deciso cambio di passo rispetto a Conte, ma le nuove misure restrittive decise oggi sono in perfetta continuità con la strategia fallimentare adottata dall’inizio dell’emergenza Covid”.

A dirlo è l’onorevole Giorgia Meloni, il presidente di Fratelli d’Italia.

“Il Governo continua a chiudere attività come ristoranti e palestre invece di potenziare il trasporto pubblico, impedisce ai bambini e ai ragazzi di andare a scuola anziché mettere in sicurezza anziani e persone fragili, non investe come dovrebbe sull’assistenza domiciliare e le terapie nella fase precoce per abbassare la pressione su ospedali e strutture sanitarie”, ha spiegato la Meloni.

“Gli italiani sono esausti di sacrifici che non portano a nulla e non ne possono più di un governo incapace di assumersi le proprie responsabilità”.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments