Il sociologo Massimo Introvigne: “ecco da chi arrivano gli attuali attacchi al Papa”


“PRO GAY E NO VAX HANNO INCREMENTATO GLI ATTACCHI AL PAPA”

Di Bruno Volpe

L’opposizione sui social a Papa Francesco è esplosa nei settori della sinistra e in quello dei libertari dopo che il documento della Congregazione per la Dottrina della Fede ha detto no alla benedizione delle coppie omosessuali.

Lo sostiene il prof. Massimo Introvigne, sociologo, uno degli esperti più autorevoli al mondo di nuove religioni e direttore del Cesnur (Centro studi sui nuovi movimenti religiosi).

Professor Introvigne, scandagliando i social notiamo una cresciuta degli attacchi contro Papa Francesco in questi ultimi giorni. Come se lo spiega?

“Vi sono due tipi di opposizioni a Bergoglio, una tipicamente politica ed una religiosa. Quella politica affonda le radici in interpretazioni, spesso sbagliate o non corrette, delle attività del Papa. Penso a quanto accaduto con gli attivisti francesi ricevuti in Vaticano. Dopo la visita costoro hanno riferito che il Papa li avrebbe incoraggiati a fare il lecito e l’illecito per contrastare la destra. Mi sembra una bufala, non penso che il Papa abbia mai detto questo ed è troppo intelligente per esporsi tanto. Eppure questo in Francia ha scatenato le critiche a Bergoglio. Inoltre aggiungo che certe posizioni del Papa sugli immigrati sono state contestate in alcuni settori politici italiani e statunitensi”.

E per quanto riguarda l’opposizione al Papa che si basa sui motivi religiosi?

“In quanto alla opposizione etica o religiosa a Bergoglio devo dire che sui social, non solo Facebook, è esplosa in modo rozzo e forte in settori di sinistra e libertari, gli stessi che lo elogiavano poco tempo prima, dopo la recente presa di posizione Vaticana sulle coppie omosessuali. E’ infatti noto che qualche giorno prima, con autorizzazione papale, il Vaticano ha  proibito la benedizione delle coppie gay e questo ha fatto esplodere la rabbia  e la violenza verbale contro il Papa e chi sostiene la Chiesa, sui social e negli ambienti pro gay”.

Il Papa ci risulta essere stato contestato anche negli ambienti no vax…

“Verissimo, un miscuglio libertario e di destra. Vi è chi contesta i vaccini dicendo che la Chiesa permette scandalosamente quelli fatti con feti abortiti, ma è una falsità in quanto la dottrina cattolica ha considerato lecito fare questi vaccini anti-Covid. Lo stesso professor De Mattei, critico con Bergoglio, non vi trova nulla di male alla pari della Fraternità San Pio X. Altri parlano di un non precisato Nuovo Ordine Mondiale, del quale non abbiamo prove. Insomma, il fronte detto tradizionalista al suo interno è diviso. Direi per sinterizzare che le opposizioni e gli attacchi maggiori a Bergoglio oggi sono da parte di ambienti pro gay e no vax. E si estendono a chi condivide le tesi del Papa”.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments