La missione del Messia è tutta spirituale e non politica o sanitaria!


GIUDA L’ISCARIOTA AMAVA I SOLDI, MARIA DI BETANIA AMAVA GESÙ: E TU, COSA AMI DI PIÙ?

Di Padre Giuseppe Tagliareni

Maria di Betania, durante una cena, unse i piedi del Signore con un prezioso unguento. Gesù la lasciò fare e gradì quel gesto di amore, che era anticipo della unzione del suo cadavere. Giuda la criticò: avrebbe preferito vendere il profumo e realizzare una bella somma, magari da dare ai poveri. L’Iscariota amava i soldi; Maria amava Gesù: e tu, cosa ami di più?

Il profeta Isaia predice la venuta del Servo di Jahvè, il Messia, l’unto di Spirito santo, che porterà la giustizia a tutti i popoli e darà la vista ai ciechi. Non farà comizi nelle piazze, “non spezzerà una canna incrinata, non spegnerà uno stoppino dalla fiamma smorta; proclamerà il diritto con verità. Non verrà meno e non si abbatte rà, finché non avrà stabilito il diritto sulla terra,e le isole attendono il suo insegnamento” (Is 42,3-4).

I quattro Evangelisti vedono realizzarsi questa profezia al battesimo di Gesù nel fiume Giordano, quando la voce del Padre disse: “Questi è il Figlio mio, l’amato: in lui ho posto il mio compiacimento” (Mt 3,17) e lo Spirito santo scese sotto forma di colomba su di lui.

“Io, il Signore, ti ho chiamato per la giustizia e ti ho preso per mano; ti ho formato e ti ho stabilito come alleanza del popolo e luce delle nazioni, perché tu apra gli occhi ai ciechi e faccia uscire dal carcere i prigionieri, dalla reclusione coloro che abitano nelle tenebre” (Is 42,6-7). La missione del Messia è tutta spirituale e non politica o sanitaria!


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments