Il francescano Salomone: “Draghi? Vuole annientare sovranità nazionale e monetaria e gli stessi valori cristiani”


PADRE QUIRINO SALOMONE: “DRAGHI È ANTITETICO ALLA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA”

Di Bruno Volpe

“Draghi? L’opposto della dottrina sociale della Chiesa”: il francescano padre Quirino Salomone, direttore de “La perdonanza” de L’ Aquila esprime tutte le sue riserve su Mario Draghi.

Padre Quirino, a suo parere Draghi rispecchia la Dottrina Sociale della Chiesa?

“Assolutamente no. Non esiste persona maggiormente lontana e distante di lui dal rispetto del principio del bene comune e della giustizia sociale”.

Perché?

“Basta guardare al suo passato, che oggi tutti fingono di ignorare attraverso una indecente glorificazione di massa. Per i ruoli che ha ricoperto e la contiguità ai poteri forti finanziari, penso alla BCE e non solo, Draghi ha causato sofferenze ad intere classi sociali. Invece adesso sembra diventato una sorta di Poverello di Assisi”.

Che cosa intende dire?

“Che Draghi è stato ed è un uomo al servizio di un progetto teso ad annientare la sovranità nazionale, la sovranità monetaria e gli stessi valori cristiani, attraverso lo sviluppo di un’unica religione. Invece abbiamo il dovere di pensare queste cose, di riflettere, di meditare, senza lasciarci convincere dal pensiero unico. Draghi ci porta alla rovina come individui. Mi vuole spiegare quale discontinuità c’è col passato? Anzi è peggio e nessuno lo scrive!”.

Vaccini se ne parla tantissimo…

“Il vaccino è inserito in questo progetto del quale le parlavo. Non metto in discussione la medicina o la scienza, ma c’è un piano mondiale che spinge verso questa situazione, un progetto mondialista ed identitario”.

 


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Vero! Altro figlio di Sion, che Dio ce ne scampi il prima possibile. È lui che ha fatto bloccare i Bancomat alla Grecia. quando era alla BCE. L’anno scorso ha rifiutato la presidenza della Goldmann perchè sapeva che sarebbe diventato presidente del consiglio. Tutto calcolato, altro che crisi di governo. Col suo gioco sta facendo fallire le piccole e medie imprese italiane per favorire le sue amate multinazionali alle quali svenderci per due spiccioli. Prelevate finchè potete!