Anche i “dottori della Legge” di oggi dicono che tutti si salvano, anche senza battesimo!


LA VERA FEDE NON STAVA PIÙ NEL TEMPIO, MA NELLA PICCOLA COMUNITÀ DI COLORO CHE AVEVANO ADERITO A CRISTO

Di Padre Giuseppe Tagliareni

La risurrezione di Cristo sconvolse tutti gli assetti. Il Sinedrio la negò: pagò le guardie perché mentissero; Erode e Pilato rimasero nella loro incredulità; Gerusalemme parteggiò per i capi, ma parecchia gente cominciò a credere in Colui che gli Apostoli annunziavano risorto e nel suo nome compivano miracoli.

Pietro e Giovanni furono minacciati dal Sinedrio, perché non parlassero più di Gesù. Ma essi e tutti gli altri discepoli si rafforzarono nel proposito di proclamare la salvezza nel nome di Gesù. Diventava evidente che la vera fede non stava più nel tempio, ma nella piccola comunità di coloro che avevano aderito a Cristo.

Essi pregarono intensamente il Cielo di mostrarsi loro propizio, perché avrebbero dovuto affrontare le potenze dominanti tutte nemiche del Cristo. “Signore, volgi lo sguardo alle loro minacce e concedi ai tuoi servi di proclamare con tutta franchezza la tua parola, stendendo la tua mano affinché si compiano guarigioni, segni e prodigi nel nome del tuo santo servo Gesù” (At 4,20-30).

Anche oggi, le potenze sono contro.

Nicodemo fariseo e membro del Sinedrio, amava la verità. Una volta ebbe con Gesù un colloquio che gli cambiò la vita. Capì che Egli veniva da Dio: i suoi miracoli lo dimostravano. Gesù gli spiegò che per vedere il Regno di Dio bisogna rinascere dall’acqua e dallo Spirito Santo. I dottori della Legge di oggi dicono: Non c’è bisogno del Battesimo; tutti si salvano!

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments