I paradossi del ddl Zan… E se Rocco Siffredi si percepisse donna?


SE, PER ASSURDO, UNO COME ROCCO SIFFREDI SI PERCEPISSE COME DONNA E VOLESSE USUFRUIRE DELLO SPOGLIATOIO FEMMINILE, CON IL DDL ZAN DIVENUTO LEGGE COSA ACCADREBBE?

Di Dalila Di Dio

Lui è Rocco. Rocco è nato maschio. Ai sensi del DDL Zan Rocco è di sesso maschile. Tuttavia, Rocco si percepisce donna, indossa abiti da donna e usa pronomi femminili riferendosi a sè stess*. Indossa delle meravigliose Louboutin e prima o poi si regalerà quella meravigliosa Birkin in coccodrillo (sì, Rocco non è animalist*). Ai sensi del DDL Zan, l’identità di genere di Rocco è quella di donna.

Rocco frequenta una palestra, si allena regolarmente e, come tutti, dopo una lunga sudata vuole fare una doccia. Rocco, assecondando l’identificazione percepita e manifestata di sè, decide che farà la doccia nello spogliatoio delle donne. Genoveffa, di sesso femminile che si identifica e percepisce come donna, non è molto contenta di fare la doccia con Rocco. Non dubita del fatto che Rocco si percepisca come una bellissima signora ma lei prova imbarazzo a spogliarsi davanti a l*i. Si rivolge a Franco, il proprietario della palestra. Franco, in evidente difficoltà, chiede con garbo a Rocco di servirsi degli spogliatoi per gli uomini. Si offre persino di mettergli a disposizione uno spogliatoio personale. Rocco, che si percepisce donna e ritiene suo diritto essere trattato come tale, si sente discriminato in ragione di tale richiesta e accusa Franco e Genoveffa di “atti di discriminazione fondati sull’identità di genere” per avergli impedito di fruire dello spogliatoio che riteneva adeguato al suo genere percepito ed auto-attribuito.

Chi finirà sotto processo e si vedrà recapitata una arcobalenata richiesta di risarcimento? E perché proprio Franco e Genoveffa?

Ps. Naturalmente Rocco Siffredi non ha dichiarato di sentirsi donna…

 


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Si realizzerebbe il sogno represso o nascosto di molte vere donne ahahahahahahahaha